«Se la Città Bella sente davvero l'esigenza di un cambio di rotta verso il tanto agognato "turismo di qualità", Strade Golose è decisamente un evento da sostenere».


http://www.leccenews24.it/turismo/eno-gastronomia/turismo-enogastronomico-il-futuro-del-salento-ecco-quattro-appuntamenti-imperdibili.htm


Non possiamo che ringraziare per il commento che ci lusinga e ci imbarazza al contempo, perché a questo comunicato affidiamo la delusione, l'amarezza, il dispiacere di comunicare l'annullamento dell'Evento, nella cui organizzazione abbiamo messo anima, cuore e faccia, in quanto persone in carne e ossa e non soltanto aziende.


Gallipoli, 17 luglio 2017


EVENTI, SICUREZZA E RESPONSABILITÀ:

STRADE GOLOSE PER ORA SI FERMA QUI

Dopo un'attenta e approfondita analisi, in seguito alle valutazioni più meticolose e in costante aggiornamento con le notizie di attualità e in continua comunicazione con le Istituzioni di Pubblica sicurezza, gli Organizzatori dell'evento Strade GoloseCibuSalento e Mediamorfosi – con un atto di responsabilità rispetto a un problema segnalato da Autorità locali e nazionali e alla accresciuta onerosità delle misure da predisporre, sono giunti alla più cupa delle decisioni, annullare l'evento.

Nato nel 2009 come evento di promozione culturale e territoriale, Strade Golose si sarebbe dovuto svolgere, per la quinta edizione, a Gallipoli dal 28 al 30 luglio 2017. Sin dal suo esordio ha voluto portare in auge un concetto di turismo di qualità, promuovendo la conoscenza del territorio, delle sue tradizioni, dei suoi valori e delle sue eccellenze enogastronomiche. Da sempre ha puntato tutto sulla salvaguardia dei canoni di tipicità ed autenticità dell'enogastronomia salentina e sul possibile e felice connubio tra gusto e arte. Quest'anno avrebbe aggiunto un motivo in più per esserne fieri: insieme ai momenti ludici di animazione musicale, di show cooking e degustazione, di approfondimento culturale con seminari e workshop, Strade Golose si era prefisso l'obiettivo di divenire un evento dal forte carattere eco-sostenibile, puntando l'attenzione sul rispetto del cibo e il suo valore fondamentale per la vita, sensibilizzando sulla riduzione degli sprechi e riportando l'attenzione sulle minoranze che non riescono ad avere accesso nemmeno a una quantità irrisoria di cibo che ne garantisca la sopravvivenza.

L'evento aveva creato, come in ogni sua edizione, forti aspettative perché, per sua stessa natura, ha sempre fornito i presupposti di una manifestazione diversa dalle tante, con una mission ben delineata: la promozione del territorio e la qualità dei suoi prodotti, per contribuire allo sviluppo di un turismo territoriale d'eccellenza, al di là e al di fuori di quello balneare; la creazione di sinergie tra gli operatori del settore per favorire la crescita professionale al servizio del pubblico e lo scambio commerciale con consorzi/organizzazioni di altre zone; la commercializzazione al di fuori delle filiere ordinarie e il commercio a distanza.

Con grande impegno e passione, CibuSalento – Associazione di ristoratori salentini e Mediamorfosi – agenzia di comunicazione e marketing di Gallipoli, profondamente radicati nel territorio, hanno sempre perseguito l'obiettivo di ampliare l'offerta turistica del Salento con un evento raffinato, mai scontato, che si rivolgesse anche al mercato di nicchia degli estimatori gourmet, dei gustosofi e di tutti coloro che, pugliesi e non, apprezzano le tradizioni del nostro territorio e che, grazie all'evento, possano conoscere da vicino le produzioni agroalimentari e artigianali d'eccellenza, le maestrie e le tecniche produttive locali, nonché il possibile felice accostamento tra cucina, gusto e arte.

Alla luce dei recenti fatti di cronaca, che hanno aumentato i livelli di allerta, il Ministero dell'Interno e gli Organi di Sicurezza, hanno innalzato le conseguenti misure preventive a tutela della safety e security da predisporre nella realizzazione degli eventi su soglie difficili da raggiungere e mantenere, facendo diventare ancor più onerosa ogni misura volta al rispetto e al rigore delle norme, che sono senz'altro indiscutibili per la protezione e la sicurezza di tutti, ma che gravano finanziariamente solo ed esclusivamente sugli organizzatori. In effetti, pur condividendo il tema imprescindibile della sicurezza negli eventi e per il quale l'Organizzazione ha da sempre dimostrato grande attenzione, adottando azioni volte a garantire un sereno svolgimento del proprio evento, ora si vede in una situazione difficilmente sostenibile. Il rispetto di tutti i vincoli delle circolari del Capo della Polizia Franco Gabrielli, adottate dal Ministro Marco Minniti, gravando economicamente ed improvvisamente in modo non più sostenibile rischia di compromettere la buona riuscita dell'evento.

La circolare sulla "safety e sulla sicurezza", infatti, impone agli Organizzatori l'obbligo di implementare le misure di safety, intese come misure strutturali per la salvaguardia dell'incolumità delle persone e misure di security, intese come i servizi di ordine e sicurezza pubblica.

Agli Organizzatori spetta il compito di attivare varchi conta persone per impedire il sovraffollamento dell'area di svolgimento dell'evento attraverso anche la suddivisione dell'area in settori; predisporre percorsi separati di accesso, corridoi centrali e perimetrali e spazi di soccorso; predisporre piani di emergenza ed evacuazione, dotandosi di maxi-schermi e altoparlanti per informare il pubblico in caso di necessità; assumere un congruo numero di personale altamente formato sul tema della sicurezza; prevedere un numero sufficiente di personale sanitario. A tutto ciò si deve aggiungere la predisposizione e il monitoraggio di sistemi di videosorveglianza, la protezione delle aree interessate anche attraverso la costruzione di barriere anti-terrorismo che impediscano il transito ai veicoli.

In ultimo, nella circolare si fa riferimento al divieto di somministrazione e vendita di alcolici e bevande in bottiglia di vetro e lattine "che possano costituire un pericolo per la pubblica incolumità", parametro difficile da rispettare in un evento che vede presenza di espositori che producono e commercializzano i propri prodotti in confezioni di vetro (salse, conserve, marmellate, sottoli, miele, vino, birra).

L'organizzazione non può e non vuole causare un danno alle aziende che hanno dato la propria fiducia e hanno visto in Strade Golose un'opportunità. È una condizione che si scontra con la natura dell'evento stesso: favorire le aziende e non arrecare loro un danno.

Gallipoli è una città con un afflusso di gente superiore agli altri Comuni e potenzialmente più "esposta": le necessarie misure più stringenti comportano però dei costi troppi onerosi per un'Organizzazione che non è mai stata mossa da scopi di lucro.

Per tutti questi motivi, non volendo trascurare nessuna norma sulla sicurezza e per tutelare tutti coloro che ne sono coinvolti, con un doveroso senso di responsabilità ed enorme rammarico, a dieci giorni dalla data di inizio della quinta edizione di Strade Golose, gli Organizzatori ritengono inevitabile sospendere l'evento nonostante fosse ormai tutto definito, confezionato e pronto a decollare.

È questa, tuttavia, l'occasione per precisare che, credendo profondamente che ogni Evento fatto bene rappresenti un piccolo ma importante contributo al marketing territoriale, gli Organizzatori, che non intendono disperdere gli sforzi fatti e impegnandosi a proseguire nella mission di valorizzazione del territorio, si fanno promotori di un appello che rivolgono alle Istituzioni sovra-comunali chiedendo loro l'istituzione di una "task force comune" di know-how e personale competente e formato, cui gli Organizzatori di eventi possano eventualmente attingere "a rotazione", con costi ragionevoli e sostenibili, ottenendo un supporto, un sostegno e una garanzia nel perseguimento di misure volte alla pubblica sicurezza ed evitando di dover annullare eventi e vanificare tanto lavoro.

Doveroso, in questo momento, rivolgere un sentito e sincero ringraziamento a tutti coloro che hanno aderito al progetto Strade Golose 2017 ciascuno con il proprio apporto: espositori, sostenitori, fornitori, ospiti, testimonial, Enti ed Istituzioni, Associazioni di categoria, Media e Partner e tutti coloro che in qualche misura hanno fatto crescere Strade Golose, primo fra tutti il pubblico che ha sempre apprezzato l'evento sempre con grande partecipazione.

Un grazie speciale al Comune di Gallipoli che ha costantemente messo a disposizione le sue strutture per la buona riuscita dell'evento.

Gli Organizzatori, che hanno già predisposto il rimborso delle somme versate dagli espositori come caparra, sono a disposizione per fornire eventuali ulteriori informazioni.

Mediamorfosi

Dott.ssa Alessandra Bray


Ass. CibuSalento

Il Presidente Flavio Valentino


COMUNICATO - PDF


Nell'incanto di Gallipoli, lungo il centralissimo

corso Roma e le sue accoglienti piazze,

...ritorna Strade Golose!

Tre giornate per risvegliare i sensi in un connubio di sapori, arti e tradizioni, che danno vita a un percorso unico e travolgente tutto da godere…tra stand delle eccellenze enogastronomiche, artistiche e artigianali, laboratori di cucina, mostre, degustazioni e approfondimenti culturali.
Strade Golose è esaltazione delle tradizioni e delle tipicità; è luogo di incontri culturali, seminari e tavole rotonde con food blogger e opinionisti; è occasione di golosissimi e interessantissimi show cooking in cui, chef locali e internazionali, tra sapori e profumi, allietano e rendono partecipe il pubblico di esperienze irripetibili.
È riscoperta di suoni e ritmi sinuosi che dal passato ammaliano, seducono e rivivono in momenti di intrattenimento artistico, spettacoli di danza e musica dal vivo che renderanno la partecipazione a Strade Golose un'esperienza unica e coinvolgente.

COS'È STRADE GOLOSE

Eccellente e seguitissima vetrina per la valorizzazione delle risorse e dei prodotti tipici, Strade Golose è un evento di promozione territoriale, turistica e culturale, ha contribuito alla promozione dell'offerta turistica della Città di Gallipoli e dei Comuni limitrofi, favorendo la conoscenza di particolari produzioni alimentari e artigianali, la salvaguardia dei canoni di tipicità ed autenticità dell'enogastronomia salentina, il possibile e felice connubio tra gusto e arte. L'evento, che già nelle passate edizioni ha rappresentato un'eccellente e seguitissima vetrina per la valorizzazione delle risorse e delle produzioni territoriali, torna per la sua quinta edizione, dal 28 al 30 luglio 2017, ancora più arricchita dopo le esperienze maturate nel 2012, quando è stata parte dell'importante progetto transnazionale Interreg Grecia-Italia Tempting Streets, e nel 2014, quando Strade Golose è stato il contenitore naturale di Penisole d'Italia, il progetto di cooperazione GAL per la promozione delle regioni del Mezzogiorno, dove i profumi e i sapori delle aziende dei GAL salentini si sono incontrati con quelli della Basilicata. L'iniziativa organizzata da CibuSalento - Associazione di ristoratori salentini con la segreteria organizzativa di Mediamorfosi - strategie di comunicazione ospiterà, lungo il centralissimo Corso Roma e le Piazze che vi si affacciano, gli stand di prestigiose aziende, individuate come l'eccellenza delle produzioni pugliesi E NON SOLO del settore agroalimentare, gastronomico, enologico e ittico, affiancandole all'arte e all'artigianato e a iniziative di intrattenimento culturale, in un contesto raffinato e accogliente. Sarà, inoltre, luogo di incontri culturali, workshop e tavole rotonde con i leader della Pubblica Amministrazione, giornalisti, food blogger e opinionisti di settore; nelle tre giornate dell'evento si alterneranno anche interessanti show cooking – con i grandi nomi della cucina italiana e internazionale – e degustazioni di prodotti tipici delle migliori e selezionate aziende del territorio italiano

FOCUS 2017

La novità di questa edizione è rappresentata dall'esaltazione di un prodotto ittico simbolo della sua città: Strade Golose intende promuovere la conoscenza delle due varietà di gamberi – il Gambero Rosa, detto anche Gambero Bianco e il Gambero Viola – vanto della marineria e della ristorazione di Gallipoli creando degli abbinamenti culinari con altri prodotti tipici dell'enogastronomia locale.

RILEVANZA SOCIALE E TERRITORIALE

Strade Golose nasce allo scopo di sostenere e promuovere la cultura pugliese attraverso l'espressione e la rappresentazione delle risorse tipiche e originarie del territorio, delle antiche tecniche produttive e dello stretto legame tra enogastronomia e arte, intesa in tutte le sue espressioni più significative. L'impegno dei suoi promotori, infatti, è favorire lo sviluppo di un turismo territoriale d'eccellenza, che invogli la fruizione del territorio, aldilà e al di fuori di quello balneare. Inoltre, l'evento diventa occasione per perfezionare sinergie tra gli operatori del settore, favorendo la crescita professionale al servizio del pubblico. Non ultimo obiettivo, quello di promuovere la conoscenza dei prodotti agroalimentari locali e quindi la produttività delle aziende coinvolte, favorendo anche lo scambio commerciale con consorzi/organizzazioni di altre zone, la commercializzazione al di fuori delle filiere ordinarie, il commercio a distanza.

ORGANIZZATORI

Cibusalento – Associazione di ristoratori salentini
Si prefigge l'obiettivo di "salvaguardare e diffondere i canoni della cucina salentina", di valorizzare le tradizioni enogastronomiche del territorio e di promuovere standard qualitativi e operativi comuni mediante corsi di formazione agli addetti del settore, percorsi tematici per cultori del buon cibo e dei buoni sapori, proficue intese con altre Associazioni.
Mediamorfosi – Strategie di Comunicazione
Agenzia di comunicazione e marketing di Gallipoli, in continua evoluzione, ha incentrato il suo core-business nella realizzazione e organizzazione di grandi eventi.